La banda di Umbertide torna alla Festa dei Ceri e dà spettacolo

GUBBIO – Dopo due anni di stop a causa della pandemia, oggi, domenica 15 maggio, Gubbio è tornata a rivivere la Corsa dei Ceri e come sempre la Banda musicale Città di Umbertide ha partecipato con entusiasmo alla secolare rievocazione in onore del Patrono Sant’Ubaldo.

I due anni di assenza hanno, se possibile, ancora di più amplificato la passione e l’amore degli eugubini per i Ceri che sono stati protagonisti di una Corsa praticamente perfetta, in una città vestita a festa nelle tonalità del giallo, del blu e del nero.

I musicisti umbertidesi, diretti dall’instancabile maestro Galliano Cerrini, hanno accompagnato con la loro musica e la loro allegria i momenti salienti della Festa, la processione fino a piazza Grande dove si è tenuta l’Alzata e a seguire la mostra per le vie e le piazze del centro storico.

“E’ stata una giornata fantastica, c’era tanta voglia di ripartire. – ha commentato il maestro Cerrini – La nostra banda è stata seguita da tutti, abbiamo portato allegria e divertimento, ricevuto tanti complimenti e partecipato anche a momenti molto commoventi come l’omaggio musicale agli anziani ospiti della casa di riposo. Quest’anno non abbiamo potuto godere del fascino del pranzo sotto gli Arconi, visto che tutte le bande hanno mangiato presso un ristorante fuori dal centro storico – ha detto ancora Galliano Cerrini – ma le emozioni e il divertimento che anche quest’anno ci ha regalato la Festa dei Ceri sono stati ancora una volta unici”.