Ospedale e Piattaforma, i Socialisti chiedono certezze

UMBERTIDE – Chiedono rassicurazioni sul futuro dell’ospedale cittadino i Socialisti per Umbertide che in una nota affermano: “Avevamo chiesto all’Amministrazione Comunale di smentire l’annuncio, filtrato tramite la carta stampata, di un declassamento del nostro ospedale cittadino, come varato dalla Giunta Regionale nel piano del riassetto dei presidi ospedalieri presentato nei giorni scorsi, e per tutto conto ci troviamo una risposta del Sindaco Carizia che non ci rassicura assolutamente. – dichiarano in una nota – Far diventare il nostro ospedale un centro ortopedico monospecialistico in sinergia con la Prosperius significa a nostro avviso sacrificare importanti reparti specialistici che rappresentano e continuano a rappresentare un punto di eccellenza della nostra sanità locale. Cittadini e operatori sanitari chiedono garanzie sul futuro dell’ospedale e come Socialisti – concludono – continueremo a lavorare a testa bassa dinanzi ad una maggioranza che non riesce a dare nessuna risposta in merito”.

I Socialisti hanno inoltre preso posizione anche sulla questione Piattaforma, ribadendo che “non erano necessari bandi comunali di gestione per rilanciare un pezzo importantissimo della storia della nostra comunità, ma era necessario procedere in tempi strettissimi ad un progetto che avrebbe valorizzato e nel contempo coinvolto tutto il tessuto associativo del nostro territorio comunale facendo riscoprire alla stessa Piattaforma il suo vero significato sociale. Pertanto – affermano in una nota – dinanzi ad un limbo dove la maggioranza di fatto ha “recintato” il futuro della Piattaforma, continueremo a porre la nostra massima attenzione per un suo rilancio e valorizzazione non più assolutamente rinviabile”.