Regalati 200 libri ai bambini delle scuole di Pierantonio

UMBERTIDE – Una esperienza indimenticabile per le bambine e i bambini delle scuole dell’infanzia e primaria Senza Zaino di Pierantonio. In occasione della settimana dedicata a #ioleggoperchè i piccoli hanno pensato di invitare a scuola genitori e nonni perché avevano una richiesta speciale, ovvero quella di ricevere nuovi libri.

Il terremoto del 9 marzo ha reso inagibile la scuola primaria e i piccoli studenti pierantoniese sono stati accolti nei locali della scuola dell’infanzia. Un brutto atto vandalico non ha risparmiato i libri della biblioteca rimasti nella scuola terremotata e sono stati rovinati e imbrattati con delle bombolette spray.

In tanti hanno risposto all’appello ed è stata una sorpresa per tutti i bambini. Con un ingresso davvero particolare, con in testa la maga Caterina, l’associazione di Pierantonio “Randagi allo sbaraglio”  e l’associazione Don Chisciotte in collaborazione con la libreria Alibù, hanno  acquistato e donato alle scuole un carico di circa 200 libri arrivati su un Ape Spasso speciale. “I libri – affermano dal primo circolo didattico – sono  cibo per la mente e l’anima. Una comunità stretta intorno alla scuola per ribadire che, come fiori che bucano l’asfalto, si possono abbattere le ingiustizie con la forza e la bellezza che solo i libri sanno dare. La dirigente scolastica Silvia Reali, gli insegnanti , le alunne e gli alunni  delle scuole dell’infanzia e primaria di Pierantonio vogliono  fare un  sentiti ringraziamenti al signor Ferdinando Minelli e Ramona Fondacci dell’associazione Randagi allo sbaraglio, alla signora Simona Baldi  dell’associazione Don Chisciotte alla libreria Alibù e alla maga Caterina e al all’autista di Ape Spasso perché hanno soddisfatto la richiesta speciale”.