Scoperta mini discarica a cielo aperto

UMBERTIDE – Lattine, cartacce, bottiglie e altri rifiuti. Tutti riposti in circa sei buste per l’immondizia. E’ quanto rinvenuto nella giornata del 21 dicembre in una zona periferica del capoluogo, più precisamente tra piazza Michelangelo e via della Repubblica. A denunciare sui social il ritrovamento della notevole quantità di rifiuti lasciata da un ignoto incivile, è stato l’assessore all’ambiente Francesco Cenciarini. Immediatamente sul posto è intervenuto il personale di Gesenu per rimuovere i rifiuti e per bonificare l’area circostante. Su quanto accaduto sono in corso le indagini dei carabinieri forestali di Umbertide.

“Sono atti vergognosi e di una inciviltà incredibile – dice l’assessore Cenciarini – E’ impensabile che possano continuare queste situazioni con tutti gli strumenti che ci sono oggi a disposizione, con un’isola ecologica che dà la possibilità ai cittadini di smaltire i loro rifiuti in maniera regolare e con un gestore del servizio di igiene urbana che passa quotidianamente e settimanalmente per svuotare i contenitori. Da parte dei carabinieri forestali, che ringrazio per la collaborazione con l’amministrazione comunale e il loro impegno quotidiano, ci sono delle indagini in corso per individuare chi è stato a commettere questo sfregio”.