Rubano soldi in una lavanderia, scoperte e denunciate

CITTÀ DI CASTELLO – I carabinieri della stazione di Città di Castello, a conclusione di un’attività di indagine, hanno denunciato in stato di libertà alla procura della Repubblica di Perugia due donne, entrambe di 40 anni e residenti in Valtiberina, in quanto resesi responsabili di un in concorso avvenuto all’interno di una lavanderia tifernate. Il titolare dell’attività, nella denuncia querela sporta, ha infatti riferito di aver subito il furto di 150 euro in contanti, custoditi nell’attiguo ufficio alla lavanderia, pochi istanti prima della chiusura serale.

Grazie alle testimonianze raccolte dai militari e, all’acquisizione delle immagini delle telecamere di videosorveglianza presenti all’interno dell’attività, i carabinieri sono riusciti ad individuare le due donne che, approfittando di un momento di distrazione del proprietario, si sono appropriate della somma di denaro. Le due 40enni, dopo essere state identificate, sono state quindi deferite in stato di libertà alla procura della Repubblica per il reato di furto aggravato in concorso.