Borsa di studio in Portogallo per la ballerina umbertidese Giulia Sambuchi

UMBERTIDE – Da Umbertide al Portogallo nel segno della danza. Un’esperienza unica quella che attende Giulia Sambuchi, danzatrice del Centro studi danza dalle notevoli doti, con una particolare sensibilità, una forte tecnica, una grande presenza scenica e una densità espressiva che sul palcoscenico arriva dritta al cuore di chi la guarda, che ha saputo attirare l’attenzione di Cristina Pereira e Vasco Macide, direttori della compagnia portoghese Intranzyt Cia. Questi ultimi, vedendola esibirsi al Concorso International Dance Prix sapientemente organizzato da Luca Bruni e Mario Ferrari tenutosi presso il Teatro Domenico Bruni di Umbertide, l’hanno premiata con una borsa di studio al 100% che le permetterà di volare in Portogallo e di lavorare una settimana full time con la compagnia con lo scopo di incamminarsi verso la carriera professionale. La ragazza, già all’età di 13 anni ha vinto una borsa di studio che l’ha portata a studiare una settimana alla Kledy Dance di Roma, poi una settimana al Nuovo balletto classico di Reggio Emilia diretto da Liliana Cosi e al Balletto di Toscana, iniziando ad incamminarsi verso il recente risultato, attraverso altri premi vinti e workshop con maestri e coreografi di grande calibro come Luca Masala, Arianna Benedetti, Kledy Kadiu, Erion Kruja, Fabio Crestale, Clarissa Mucci, Mauro Bingozetti, Afshin Varjavandi, Damiano Artale, Pau Aran Gimeno, Sidi Larbi Cherkaoui e tanti altri. Una grande opportunità raggiunta dunque. Ma non l’unica riportata a casa dall’ultimo concorso.

Le allieve della scuola Csd diretta da Maria Paola Fiorucci sono salite sul primo gradino del podio vincendo la categoria Gruppi Junior accaparrandosi un’altra borsa di studio per partecipare all’evento International Dancing english campus di Malta. Ciò con la coreografia Nod di Chiara Tosti, allieva sin da bambina del Centro studi danza. Già vincitrice da adolescente di borse di studio per il Boston Ballet e il Joffrey Ballet, già specializzata nello studio della danza contemporanea presso la Codarts di Rotterdam, già ballerina del progetto giovanile Agora coaching project di Michele Merola e della Mandala dance company di Paola Sorressa ad oggi è danzatrice professionista della compagnia Fabula Saltica ed insegnante presso lo stesso Centro studi danza ed il Centro danza di Perugia.

Altre due le allieve che attualmente stanno seguendo percorsi professionali instradate dalla scuola diretta dalla Fiorucci. Vanessa Mattei Scarpaccini sta percorrendo la formazione professionale presso l’Opus Ballet di Firenze con la direzione artistica di Rosanna Brocanello e Daniel Tinazzi dopo numerose vittorie e borse di studio che l’hanno portata allo Studio Omarslab di Milano, l’Accademia Nazionale di Danza di Roma, il Balletto di Toscana, l’Associazione Europea della Danza a Livorno, l’MP3 Project a Roma e a studiare con nomi di calibro internazionale. Melania Selvi è invece entrata a far parte del Daw-dance at work, il progetto di Eugenio Buratti per formare e indirizzare i giovani danzatori preparandoli agli odierni standard professionali, dopo una borsa di studio che all’età di 12 anni l’ha portata alla Vienna Staatsoper Ballettakademie e due anni di studio con Dorian Grori, Liliana Cosi, Ektor Budla ed altri presso la scuola professionale del Nuovo balletto classico di Reggio Emilia.