Ancora gravissimo l’operaio caduto dal capannone

UMBERTIDE – Rimangono ancora gravi le condizioni l’operaio di 30 anni caduto dal tetto di un capannone industriale di via Calabria.

Il ragazzo, stando a quanto riportano fonti sanitarie, è al momento ricoverato in rianimazione al Santa Maria della Misericordia di Perugia. Il giovane è monitorato costantemente dal personale ospedaliero. Tanta è l’apprensione a Trevi, comune dove il 30enne originario dell’Albania risiede da anni con la famiglia. Sconvolti anche i titolari e i colleghi di lavoro dell’azienda di Spello con cui il giovane è impegnato da tempo. Proseguono intanto le indagini da parte dei carabinieri e del Psal dell’Usl Umbria 1. Sul caso, inoltre, è stato aperto un fascicolo contro ignoti per lesioni.