Due gatti sbranati dai cani, è allarme alla Colonia felina

UMBERTIDE – E’ allarme alla colonia felina del fiume Tevere. A lanciarlo è la responsabile della stessa colonia, Marta Serpolla, dopo che, nel giro di poco tempo, due gatti sono stati sbranati da alcuni cani, portati a passeggio nella zona dai proprietari il più delle volte senza guinzaglio.

Proprio in questi giorni a farne le spese è stato Orlando, un gattino di poco di circa un anno, microchippato e sterilizzato pochi mesi fa. Il corpo senza vita del felino è stato ritrovato all’intersezione tra il camminamento del parco fluviale e via dei Pescatori, nelle adiacenze del Centro commerciale miao, una delle strutture realizzate dalle volontarie per ricoverare i tanti gatti randagi che vivono nella zona.

“Il nostro è stato un risveglio amaro – dichiara la responsabile della Colonia Felina Marta Serpolla – La colonia del Tevere esiste da 15 anni e sono circa 50 i gatti che abbiamo in cura. Troppo spesso le persone portano a spasso i loro cani senza guinzaglio. In poco tempo si sono verificati due sbranamenti, abbiamo segnalato immediatamente l’accaduto all’Usl che si è già attivata e al Comune di Umbertide per i relativi controlli, visto che i nostri gatti sono sotto la tutela e il patrimonio dell’amministrazione cittadina”.