Sisma, l’Amministrazione: “Primo passo concreto verso il futuro”

UMBERTIDE – Un primo passo concreto e un riconoscimento che consente di cominciare a pensare davvero alla ricostruzione. E’ con queste parole che l’Amministrazione comunale di Umbertide ha accolto l’approvazione da parte della Commissione Bilancio della Camera dell’emendamento al decreto legge PNRR che consente al commissario straordinario per il sisma 2016 Guido Castelli di procedere alla ricognizione dei fabbisogni per la ricostruzione delle zone terremotate di Pierantonio e Sant’Orfeto, un primo sì al tanto atteso inserimento di quest’area nel cratere del sisma di Norcia. Di “primo passo concreto che dà maggior speranza per il futuro” ha parlato il sindaco Luca Carizia che ha voluto ringraziare “sentitamente il sottosegretario Emanuele Prisco e l’intera maggioranza per l’impegno profuso a testimonianza di una grande vicinanza nei confronti della nostra comunità e delle persone colpite dal terremoto”.

“Un duro lavoro, spesso oscuro e faticoso ha consentito di tenere alta l’attenzione sul nostro sisma – ha dichiarato la vicesindaco con delega alla Ricostruzione Annalisa Mierla – anche grazie all’appoggio e al sostegno del Comitato Rinascita, che non ha fatto mancare messaggi ed esortazioni a tutti i livelli istituzionali, con momenti partecipativi che hanno destato grande attenzione. Abbiamo tenuto botta sul susseguirsi di notizie e segnali negativi, che ci hanno intristito insieme a tutti i cittadini coinvolti, e abbiamo continuato a sollecitare, con tutti gli strumenti che avevamo. La goccia scava la pietra e alla fine abbiamo il riconoscimento che avevamo messo come primo obiettivo. Oggi si comincia davvero a pensare a ricostruire, – ha concluso – dal resto noi già da tempo stiamo preparando il terreno impostando una struttura interna”.

Soddisfatta anche la presidente della Regione Umbria Donatella Tesei per la quale l’approvazione dell’emendamento è “un passo fondamentale, per il quale ci siamo impegnati sin da subito, per garantire una rapida ricostruzione e un celere ritorno alla normalità alle popolazioni colpite. Un sentito ringraziamento, per quanto fatto e quanto si farà – ha aggiunto – va al Governo, in particolare al Ministro Nello Musumeci, al Commissario Guido Castelli e a tutta la sua struttura”.