Centro storico in estasi per il Gran Prix delle macchine a pedali

UMBERTIDE – Ha fatto ancora una volta centro l’esilarante “Fratta Gran Prix”, il trofeo delle macchine a pedali che sabato 11 maggio si è svolto per il secondo anno consecutivo nel centro storico di Umbertide.

Una piazza stracolma ed entusiasta ha partecipato al gran premio, organizzato dall’associazione dei commercianti Don Chisciotte e ideato dalla vulcanica presidente Simona Baldi, con il patrocinio del Comune di Umbertide. Nove i team (Mè corse, Baffo Tauri, MB Team, CTR, Tiberina Racing Team, Speeda RT, MC Racing Team, Autocarrozzeria MR Corse e Hammer Racing Team) che si sono dati battaglia, spingendo a più non posso sui pedali di affascinanti manufatti artigianali, alcuni dal tocco vintage altri decisamente più avveniristici, che hanno dato spettacolo sfrecciando veloce per i vicoli del contro storico. Prima si sono svolte le prove di velocità, che, in base ai tempi rilevati dai giudici di gara Sergio Nanni, Paola Granturchelli e Alessio Brugnoni, hanno permesso di stilare la griglia di partenza; poi si è tenuta la gara vera e propria, organizzata in due manche, durante la quale ogni team ha fatto scendere in campo tre piloti, ciascuno dei quali ha percorso due giri completi. In tutto sono state dieci le macchinine in gara visto che due team hanno partecipato con due veicoli ciascuno mentre MC Racing Team è stato costretto a ritirarsi prima della competizione per problemi tecnici.

A dare il via alla gara con tanto di colpo di pistola il sindaco di Umbertide Luca Carizia: da piazza Matteotti le macchine a pedali sono entrate in piazza XXV Aprile per poi risalire lungo via Cibo, scendere all’impazzata per via Grilli, arrivare in piazza Mazzini da via Vittorio Veneto e tornare di nuovo in piazza Matteotti. All’arrivo la vicesindaco Annalisa Mierla sventolava la bandiera a scacchi decretando i vincitori.

Alla fine al primo posto si è classificato Mè Corse, che a pochi giri del traguardo, ha superato il team vincitore della prima edizione, lo Speeda RT che si è quindi classificato secondo mentre sul gradino più basso del podio è salito il Tiberina Racing Team.

Ai vincitori sono state consegnate coppe e medaglie, offerte da parroco della Chiesa Collegiata mons. Pietro Vispi. Alcuni premi speciali sono stati poi assegnati a MB Team come team più simpatico, a Baffo Tauri che ha vinto la coppia “lumaca” essendosi classificato all’ultimo posto e a Claudio Lisetti come pilota più anziano. Il premio al pilota più bello invece è stato assegnato, su decisione di una giuria completamente al femminile, alle ombrelline dello Speeda RT.

Ai primi classificati è stato inoltre consegnato anche un quadro realizzato dall’artista umbertidese Antonio Renzini che ritrae un don Chisciotte vittorioso.