Via libera del Consiglio comunale al rendiconto 2023

UMBERTIDE – Il Consiglio comunale ha approvato a maggioranza il rendiconto per l’anno 2023 L’atto è stato approvato con i voti favorevoli di Lega, di Fratelli d’Italia e di Umbertide per Carizia sindaco; contrari Pd, Corrente e Progressisti per Umbertide.

L’ approvazione del rendiconto di gestione composto dal conto di bilancio, conto economico e stato patrimoniale, rappresenta – come ha ricordato l’assessore comunale al Bilancio, Alessandro Villarini, uno “dei momenti più importanti della vita amministrativa di un comune, andando a riepilogare quella che è stata la gestione dell’anno precedente e i suoi risultati. Le scelte fatte dall’Amministrazione nel corso dell’anno 2023 si sono rivelate corrette con un Rendiconto che ha chiuso Il conto di bilancio con un risultato positivo di 13.322.000 euro, accantonato e vincolato per 12.083.000 risultando così un avanzo libero pari a 1.239.000 euro”.

Il conto economico, ha ricordato l’assessore, invece ha chiuso con 684mila euro di utile e lo stato patrimoniale con 54 milioni di patrimonio netto. “Tutti valori ampiamente positivi – ha continuato Villarini — che confermano una più che buona gestione dell’anno 2023. Positivi sono anche tutti gli altri valori, indici e parametri con un perfetto mantenimento  dell’equilibrio economico, finanziario e patrimoniale”.

Per quanto concerne la tempestività dei pagamenti lo scorso anno l’ente ha raggiunto un indice di tempestività dei pagamenti pari a –7,83 il che vuol dire che il comune paga le fatture in anticipo rispetto alla scadenza indicata. Il tempo medio di pagamento, si è attestato a 43, 69 giorni data ricevimento fattura.  L’indice di indebitamento risulta essere pari a 1,73 con un limite massimo raggiungibile di 10 e si riscontra con riferimento alla gestione delle entrate, un elevato indice d’accertamento delle entrate correnti (tributarie, contributi e trasferimenti correnti, extratributarie) condizione indispensabile per garantire il pareggio di bilancio della gestione ordinaria, andando queste a finanziare le spese correnti e i rimborsi dei prestiti.

Nel 2023, ha proseguito l’assessore, non c’è stato un utilizzo dell’anticipazione di cassa “ed è stato garantito un equilibrio complessivo di bilancio. Per quanto riguarda lo stato di realizzazione dei programmi il Comune di Umbertide anche nel 2023 ha raggiunto una più che buona percentuale di realizzazione degli obbiettivi individuati in sede previsionale, che si attesta in una media che sfiora l’84%”.

In conclusione, Villarini ha ricordato che “è stato approvato un Rendiconto di gestione per l’anno 2023 che evidenzia un avanzo d’amministrazione libero pari a 1.239.000 euro segno di una positiva gestione, con un sostanziale raggiungimento degli obiettivi previsti nei documenti di programmazione di inizio anno. Questo pure in presenza di un evento imprevisto e  imprevedibile come quello del sisma del 9 marzo 2023, grazie al proficuo e responsabile  lavoro della struttura amministrativa nel suo complesso. Il tutto nel rispetto di quell’equilibrio finanziario economico e patrimoniale indispensabile per generare nel tempo un corretto funzionamento di tutto l’apparato amministrativo al servizio della comunità”.

Ad annunciare il voto favorevole della lista Umbertide per  Carizia Sindaco, è stata la capogruppo Giulia Medici: “Tanti risultati sono stati conseguiti nel 2023, sia in termini di incidi, parametri e valori assoluti. I conti sono in ordine. Non vengono tagliati servizi ai cittadini, non ci saranno aumenti delle tariffe e c’è un ottimo andamento degli investimenti”.

Parere contrario è stato espresso dal capogruppo del Partito democratico, Filippo Corbucci: “Il nostro è un no che arriva per diversi motivi. Mancano le manutenzioni, vediamo una città in difficoltà”.