Lavori sulla ex Fcu, stop ai treni da Sant’Anna a Città di Castello per tutta l’estate

UMBERTIDE – Stop ai treni sulla ex Fcu per tutta l’estate. Come già anticipato alcune settimane fa, inizieranno sabato 15 giugno e dureranno fino all’8 settembre i lavori di potenziamento infrastrutturale e tecnologico sulla linea Città di Castello – Perugia Ponte San Giovanni, programmati da Rete Ferroviaria Italiana, società capofila del Polo Infrastrutture del Gruppo Fs Italiane.

Lavori che puntano alla realizzazione degli interventi propedeutici all’attivazione del sistema Ertms e della trazione elettrica sull’intera tratta. Sviluppo tecnologico e prestazionale dell’infrastruttura, in grado di garantire una maggiore regolarità del servizio ferroviario ed un incremento della capacità della rete, con benefici in termini di puntualità e, a regime, un’ottimizzazione dei tempi di viaggio. Per consentire la piena operatività dei cantieri, la circolazione ferroviaria sarà interrotta sull’intera linea Città di Castello – Perugia PSG. I lavori si svolgeranno in un periodo, come quello estivo, in cui minore è la richiesta di mobilità e di conseguenza più contenuti gli impatti legati alla sospensione del servizio sulla linea.

Queste le principali attività previste. Saranno effettuati lavori propedeutici all’introduzione, sull’intera linea, dell’Ertms(European rail transport management system, il più evoluto sistema per la supervisione e il controllo della marcia dei treni), realizzazione di nuovi fabbricati tecnologici e adeguamento di quelli esistenti funzionali alla nuova tecnologia. Previste demolizioni magazzini merci e costruzione fabbricati tecnologici e l’installazione antenne Gsm-r per radiopropagazione segnali terra-treno. Sono in programma lavori di risanamento e conservazione delle opere d’arte della tratta Umbertide-Città di Castello. Sarà eseguito il completamento dell’installazione della nuova linea elettrica di contatto nella tratta Perugia S. Anna e Perugia Ponte San Giovanni. Riattivazione e rialimentazione della linea nella tratta Città di Castello – Perugia Ponte San Giovanni. Saranno effettuati lavori di manutenzione straordinaria a deviatoi e binari nelle Stazioni di Ponte Pattoli e Pierantonio. Gli interventi, del valore complessivo di 45 milioni di euro, vedranno impegnate circa 180 persone, tra dipendenti Rfi e delle ditte appaltatrici, a lavoro su opere civili, armamento e impianti di sicurezza e segnalamento.

L’assessore regionale Enrico Melasecche ricorda che “la Regione Umbria, committente ad Rfi della intera ricostruzione della linea ed interlocutrice con il Governo per l’ottenimento dei 263 milioni di fondi europei, cui si aggiungono circa 40 milioni finanziati in precedenza da leggi speciali, e mai utilizzati, e auspica la sollecita conclusione dei lavori entro i termini stabiliti dal cronoprogramma in modo da riassegnare alla Fcu il ruolo che ha avuto per decenni cui si aggiunge quello di attrattiva turistica primaria grazie al collegamento con le ciclabili nazionali e regionali di altissimo valore paesaggistico, culturale e naturalistico che fanno dell’Umbria un unicum”.

Bus sostitutivi La mobilità da Perugia-Sant’Anna a Città di Castello sarà assicurata con corse bus che manterranno di norma gli orari di partenza dei collegamenti dalla stazione di origine. Complessivamente saranno 21 le corse bus nei giorni feriali e 10 nei festivi. Sulla restante parte della linea (Perugia Ponte San Giovanni – Terni) sono confermate 18 corse al giorno nei feriali e 8 nei festivi. In totale attivi sull’intera linea 39 bus al giorno nei giorni feriali e 18 nei festivi. Le modifiche orarie manterranno la possibilità di interscambio tra linea Ifru (Infrastruttura Ferroviaria Regionale Umbra) e linea nazionale nel nodo di Perugia Ponte San Giovanni. Nonostante il cambio orario (estivo), in vigore dal 9 giugno, i treni della linea Perugia Sant’Anna – Città di Castello, continueranno a circolare fino al 15 giugno con orario invernale che prevede 31 treni nei giorni feriali e 11 nei festivi.