Milli verso il Monte Bianco, primo test superato

UMBERTIDE – Buona la prima. Oggi, venerdì 14 giugno, il campione paralimpico di judo Michele Milli e Daniele Caratelli, con il progetto “In the dark”, hanno scalato il Monte Rosa e, anche se non sono riusciti a raggiungere il rifugio Capanna Regina Margherita a causa delle avverse condizioni meteo, hanno superato brillantemente quota 4.000. Un risultato importante in vista dell’impresa, in programma per luglio, di scalare il Monte Bianco. Con un unico obiettivo: dimostrare che tutto è possibile.

A scalare il Monte Rosa insieme a Michele e Daniele anche gli amici umbertidesi Francesco Corbucci, Lorenza Medici, Giulia Medici, Lorenzo Tosti e Nicola Becchetti, oltre ad altri appassionati di montagna, per un totale di due cordate da dieci.

“Abbiamo anticipato la partenza alle 4.30, sperando di raggiungere Capanna Regina Margherita, il rifugio più alto d’Europa, prima che il maltempo ci sorprendesse, ma purtroppo non ci siamo riusciti – racconta Michele Milli – Abbiamo comunque superato quota 4.300 e siamo soddisfatti, il nostro obiettivo era quello di metterci alla prova, di superare i quattromila e testare la nostra resistenza fisica e psicologica in vista della scalata al Monte Bianco. Questo primo test è stato superato alla grande, – ha aggiunto ancora Michele – è stata un’esperienza molto allenante”.