FDI si congratula con il neo europarlamentare Marco Squarta

UMBERTIDE – Il coordinamento comunale di Fratelli d’Italia a Umbertide si congratula con il neo europarlamentare Marco Squarta per la sua recente elezione “con un record di preferenze – recita una nota – mai raggiunto prima nella nostra regione e che gli assicura un posto tra i 76 italiani eletti in Europa. Tra le 54 mila preferenze raccolte nelle quattro regioni della circoscrizione Centro – Italia  (Umbria, Lazio, Marche e Toscana) ben 323 provengono dai seggi umbertidesi di cui ben 87 nel solo seggio di Pierantonio. Il risultato rende merito all’instancabile presenza nel territorio dell’oramai ex presidente dell’Assemblea legislativa regione Umbria. A rimarcare il successo umbertidese di Marco Squarta – continua FdI – il lavoro fatto dal coordinamento FDI a Umbertide che a partire dalle europee 2019, passando per le politiche del 2022, sino alle recenti elezioni europee, ha registrato una crescita impressionante, passando dal 4% del 2019, al 25% delle politiche del 2022 all’attuale 27% delle europee. Lo straordinario aumento di consensi in favore di Fratelli d’Italia è da riconoscersi nel lavoro di squadra svolto dal coordinamento locale che è fortemente cresciuto nel tempo e che si appresta ora a scegliere il nuovo coordinare comunale guardando alle anime più giovani e motivate del partito. Nel frattempo l’analisi del voto europeo sviluppa un’ulteriore considerazione: i tre partiti di centro destra che si erano proposti al governo della città ad oggi conservano saldamente il 41 % dei voti espressi consolidando la posizione dell’amministrazione Carizia in carica. I quattro consiglieri di maggioranza di Fratelli d’Italia, il vicesindaco Anna Lisa Mierla, l’assessore Lorenzo Cavedon e il presidente del consiglio comunale Giovanna Monni  sentono il dovere di ringraziare tutti i cittadini per la grande fiducia espressa e si impegnano a proseguire nel lavoro di cambiamento che questa città ha iniziato con grande fatica nel 2018 con rinnovato spirito inclusivo verso traguardi concreti tra cui il completamento delle ristrutturazioni dei nostri edifici scolastici, i lavori già avviati con il PNNR e la grande sfida della ricostruzione post terremoto”.