Torna la grande lirica, è di scena “Suor Angelica”

UMBERTIDE – A Umbertide torna la tradizione della grande lirica che per oltre 30 anni era stata garantita ogni estate dal Festival di Musica di Preggio, creato ed animato per decenni dal compianto don Francesco Bastianoni.

Sabato 25 novembre alle ore 21 nella chiesa di San Francesco, andrà in scena l’opera pucciniana “Suor Angelica”, grazie al lavoro di due protagonisti della cultura umbertidese, mons. Pietro Vispi in qualità di regista ed il Maestro Gianfranco Contadin

“Suor Angelica è quanto di più centrato stanti le contingenze che la cronaca purtroppo ci presenta e denuncia la violenza sulla donna di ogni tempo, affermando come nella femminilità sia imprescindibile l’amore materno vissuto e sentito fino all’eroismo. – afferma don Pietro Vispi – L’augurio è che nel futuro questa “ripresa” delle rappresentazioni liriche possa avere un seguito, continuando una tradizione culturale di alto livello anche nella nostra piccola città”.

“Suor Angelica” vedrà in scena: Francesca Paoletti (Suor Angelica), Maria Potereiko (Suor Dolcina), Svetlana Ryzhkova (Suor Zelatrice e badessa), Shan Wenli (Suor Genovieffia), Sareta Bega (la zia principessa), Alessandra Benedetti (Maestra delle novizie). Orchestra: “I concertisti”, diretta da Valentino Alfredo Zangara; corale: Coro Femminile Alto Tiberino, guidato dal M° concertatore Rita Narducci. Alla regia monsignor Pietro Vispi; aiuto regia Alessandra Benedetti, maestro accompagnatore Stella Eunseong Jo; luci a cura del light designer Maurizio Gianandrea.