A Santa Maria lezione sulla Pala del Pinturicchio

UMBERTIDE – Proseguono gli approfondimenti sull’opera francescana a Fratta. Nel prossimo incontro, la storica dell’arte e docente all’Università per Stranieri di Perugia, Maria Rita Silvestrelli, terrà una lezione  sulla Pala di Pinturicchio per la chiesa di Santa Maria della Pietà degli Osservanti.

Bernardino di Betto,  con i suoi collaboratori, nel dicembre del 1502 si impegnava a dipingere una  tavola per l’altare maggiore della chiesa  con l’Incoronazione della Vergine.  Il dipinto, dalla singolare vicenda iconografica, sarà completato nel 1503.  Un’epoca che coincide per il Pinturicchio con la progettazione della Libreria Piccolomini a Siena e  al momento di maggiore avvicinamento al  giovane Raffaello.

La tavola fu poi rimossa dall’altare maggiore  nel 1814, al tempo delle requisizioni napoleoniche; in seguito  se ne decise la vendita a Roma per 500 scudi, denaro  che poi venne utilizzato per  realizzare un organo e la campana della chiesa. Il dipinto è oggi nelle collezioni dei Musei Vaticani.

L’appuntamento è per giovedì  18 aprile alle 17, presso la chiesa di Santa Maria della Pietà.