Ruba un’auto e ne distrugge altre due

UMBERTIDE – Scene da film a pochi passi dal centro storico. Prima ruba un’auto, poi inizia una folle corsa sfasciando altre due vetture. L’incredibile episodio è successo nella tarda mattinata di martedì 9 luglio, pochi minuti prima dell’ora di pranzo, lungo la trafficatissima via Garibaldi.

Tutto è iniziato quando un operaio di 58 anni originario del Nord Africa che lavora in una ditta metalmeccanica di Umbertide, prima di iniziare il turno pomeridiano, si è fermato un attimo al bar Giardino per un caffè, parcheggiando la sua Fiat Punto nelle vicinanze del locale. Stando alle prime ricostruzioni sull’accaduto, un uomo di giovane età – di apparente nazionalità straniera – stando alle testimonianze dei presenti in forte stato di alterazione, in pochi istanti ha rubato l’auto del 58enne. Dopo aver messo a segno il colpo, il ladro è scappato a bordo del veicolo dirigendosi a tutto gas verso la stazione ferroviaria. A tentare di bloccare la folle corsa sono stati una poliziotta fuori servizio e l’addetto alle consegne di un corriere che si trovavano lungo il tragitto. L’agente ha provato a bloccare il malvivente aprendo lo sportello della propria automobile, mentre il dipendente del corriere ha riportato una botta a un braccio, successivamente medicato con del ghiaccio per attutire il gonfiore e il dolore.

E non è finita qui, perché il ladro durante la fuga ha centrato in pieno una Fiat Panda vecchio modello in via Garibaldi di proprietà di un pensionato di Umbertide e una Suzuki Swift di una donna parcheggiata in via Fratta. Avendo distrutto completamente la parte anteriore della Punto, diventata ormai inutilizzabile, il giovane ha abbandonato il mezzo e se l’è data a gambe levate sparendo tra le vie circostanti non dimenticandosi di rubare il cellulare dell’operaio rimasto incustodito nell’abitacolo. Sul caso indagano i carabinieri che sono sulle tracce del ladro.