La lirica è tornata finalmente a Umbertide, ovazione a San Francesco per la Suor Angelica diretta da monsignor Vispi

UMBERTIDE – Un ritorno in grande stile per la lirica in città. In scena a San Francesco ieri sera (25 novembre), dinanzi ad una affollata platea di appassionati,   Suor Angelica di Puccini per la regia di  monsignor Pietro Vispi parroco della Collegiata, che ha avuto il merito di far tornare protagonista il bel canto.

Applauditissimi tutti i protagonisti dell’opera: Francesca Paoletti (nella vesti di Suor Angelica), Maria Potereiko (che ha interpretato Suor Dolcina), Svetlana Ryzhkova (nei panni di Suor Zelatrice e badessa), Shan Wenli (che ha impersonato Suor Genovieffia), Sareta Bega (che ha inscenato la zia principessa), Alessandra Benedetti (sul palco come maestra delle novizie) e il piccolo Luigi Orsini, al suo debutto sulle scene nello struggente ruolo del figlio di Suor Angelica.  Grandi complimenti per l’orchestra de “I concertisti” del maestro Gianfranco Contadini, diretta dal maestro Valentino Alfredo Zangara; per la corale e il coro femminile Alto Tiberino, guidato dal maestro concertatore Rita Narducci; per l’aiuto regista Alessandra Benedetti, il maestro accompagnatore Stella Eunseong Jo e il light designer Maurizio Gianandrea.  Alla fine per  monsignor Pietro Vispi, regista ed organizzatore dell’evento c’è stata una vera, meritata ovazione.

Commovente e sentito è stato il suo ricordo di don Francesco Bastianoni, storico parroco di Preggio e per oltre 30 anni creatore  del Festival di Musica da  camera,  organizzato ogni estate nel borgo,  animato per decenni dal sacerdote scomparso ad aprile di quest’anno. 

Ed intanto già si pensa a nuove opere da proporre al pubblico umbertidese nei prossimi anni.