La scuola primaria “G. Di Vittorio” dona materiale scolastico alla Caritas

UMBERTIDE – Prendersi cura di chi ha più bisogno non solo con le parole ma anche e soprattutto con azioni concrete. E’ questo l’obiettivo perseguito dalla scuola primaria “Di Vittorio” di Umbertide, in particolare dalle classi prime e seconde, attraverso la promozione di una raccolta di materiale scolastico destinato ad aiutare chi nel territorio si trova in forti difficoltà economiche.

Così le famiglie dei bimbi che frequentano il II Circolo hanno accolto con grande spirito di solidarietà la richiesta di aiuto e in moltissimi hanno contribuito attraverso l’acquisto di quaderni, penne, gomme da cancellare e quant’altro possa servire a scuola. Il materiale è stato consegnato negli scorsi giorni alla Caritas di Umbertide insieme alle numerosissime dediche che gli alunni hanno voluto scrivere personalmente per donare anche un pensiero fatto di parole affettuose.

L’idea di sostenere chi è più bisognoso di aiuto è nata in occasione della prima “Giornata nazionale della Cura della vita delle persone e del pianeta” voluta dal Comitato promotore della Marcia PerugiAssisi, dalla Rete Nazionale delle Scuole di Pace e da numerose altre organizzazioni e che si è svolta giovedì 29 Febbraio, giorno in cui tutti gli alunni sono stati coinvolti dai docenti del Circolo in iniziative di sensibilizzazione e approfondimento sul tema. La promozione di una cultura della cura è avvenuta anche raccontando, in tempo reale sui social network, gli incontri, le esperienze viste e sentite, amplificando così le voci e le storie delle persone incontrate, le loro attività e le loro idee sulla cura.

 Per gli alunni della Di Vittorio l’occasione è stata proprio il momento della consegna del pacco contenente il materiale di facile utilizzo scolastico ai rappresentanti della Caritas, Marisa Giovannoni, Anna Rita Rossi, Enzo Cecchetti, proprio perché, nel corso dell’evento, durante il quale erano presenti anche il parroco della Chiesa di Cristo Risorto Don Gaetano Bonomi Boseggia e la dirigente del II Circolo Raffaella Reali, i volontari hanno spiegato ai bambini le attività svolte dall’ente pastorale, realtà che si impegna quotidianamente in servizi di assistenza alla comunità, di cura per l’appunto del prossimo.

La nostra Caritas porta un aiuto notevole nel nostro paese ha detto nel suo intervento la coordinatrice della Caritas di Umbertide, Marisa Giovannoni -. Alla nostra sede si rivolgono le famiglie che si trovano in difficoltà e oggi ad Umbertide ne contiamo una cinquantina che, se consideriamo che ogni nucleo familiare è formato da più componenti, in totale sono circa 300 persone. Il nostro compito fondamentale è comprendere le esigenze di chi viene a bussare alla nostra porta, perché spesso chi ci chiede aiuto necessita di un sostegno economico ma anche psicologico. La donazione di oggi è una bellissima cosa perché aumenta nei bambini la sensibilità verso la cura del prossimo. Ringrazio tutti, genitori, alunni e maestre per aver contribuito dimostrando un grande cuore”.

I nostri bambini delle classi prime e seconde hanno raccolto, insieme alla loro famiglie, del materiale di facile utilizzo a livello scolastico per donarlo alla Caritas – ha sottolineato la dirigente Raffaella Reali -. Questo è un segno importante per dare rilevanza alla Giornata della Cura alla quale tutto il nostro Circolo aderisce per sottolineare l’importanza della solidarietà nei confronti di chi ha meno e ringraziare soprattutto le persone che si prendono cura degli altri, come la Caritas che svolge un importante ruolo di sostegno nei confronti delle famiglie e dei bambini bisognosi”.